Skip to main content

Una straordinaria occasione
per dare forma e suono
alle nostre emozioni.

AlterEco nasce da un’idea di Laura de Caroli (counselor professionista) e Stefano Beretta (pianista compositore).

È il risultato della forza dell’incontro tra la composizione musicale originale e il Metodo Caviardage®, creato e diffuso da Tina Festa dal 2014. Questa metodologia espressiva di scrittura consiste nel comporre una propria frase riorganizzando le parole che ci colpiscono di un testo già scritto (una pagina di un libro, di un giornale, ecc.).

Si basa sull’ascolto e sulla restituzione in forma di suggestione sonora delle parole riorganizzate dalla Persona in base al proprio sentito, senza alcuna interferenza, giudizio o interpretazione.

Un’ECO che facilita nel sentire la risonanza tra le parole e il proprio stato d’animo e che fa sentire “ascoltati davvero”, portando con sé una reazione immediata di sorpresa e benessere.

È un’esperienza di benessere e cura di sé che ci fa scoprire quanto sia sorprendente e facile  trovare la “poesia nascosta” dentro ognuno di noi, lasciandoci guidare dalle parole che risuonano e fanno da eco alle nostre emozioni. Parole scritte da altri che diventano le nostre parole e che toccano le corde giuste per comporre la nostra musica interiore.

Un’esperienza di autoconoscenza e autoeducazione alla ricerca della propria bellezza e del proprio ritmo, per vivere in consonanza con sé stessi.

Un modo creativo, affascinante, immediato per far risuonare quello che sento (le parole del testo che mi risuonano) e riorganizzarlo in un pensiero (la frase o poesia che ne scaturisce) e in una suggestione sonora (la mia musica).

Un’esperienza per sentirsi liberi di rendere esplicito l’implicito, con grazia, semplicità e leggerezza.

Un modo per comunicare in forma poetica e musicale il proprio stato d’animo, dando forza e riconoscimento alla nostra unicità.

Un’esperienza che ci apre a nuovi modi di sentire quello che proviamo e di dare voce e suono alle nostre emozioni, attraverso nuove modalità espressive.

Un incontro attraverso e con noi stessi, una pausa di un’ora al massimo dal rumore di ogni giorno, al termine della quale ci sentiamo bene. Come se fossimo tornati a casa dopo un lungo viaggio nel quale abbiamo scoperto luoghi del nostro essere ancora inesplorati.

Un’occasione per ascoltarsi, ascoltare il suono della propria voce interiore, l’unica che può dirmi chi realmente sono, e provare l’emozione di sentire che l’essere ascoltati davvero trasforma la nostra voce nella nostra musica.

non è…

Un percorso lungo di autoconsapevolezza.

Un’esperienza dolorosa o drammatica: si procede passo dopo passo, ascoltando l’eco dello stato d’animo di quel preciso momento.

Una performance nella quale dimostrare le proprie abilità o competenze: non esiste la frase giusta da scrivere, quella bella o quella divertente, coinvolgente… Esiste la propria frase che nasce dalle parole che ci colpiscono. .

Non è un gioco: ma un’esperienza che nasce da competenze specifiche di professionisti abilitati all’ascolto e alla restituzione fedele di quanto emerge.

A COSA SERVE?

Facilita la connessione e la consonanza con sé, perché avvicina a ciò che ha senso per se (le parole e le note che risuonano).

Mette ordine tra le emozioni: riorganizzare le parole per comporre la propria frase e ascoltare le note che danno voce al proprio racconto è come tracciare insieme la strada per arrivare a sé stessi.

Permette di dare spazio a ciò che è realmente importante: cancellando le parti di testo che non hanno risuonato, le parole che restano vengono messe in luce per comunicare in modo chiaro l’emozione alla quale fanno da eco.

Rimuove gli ostacoli: restituendo alla Persona i suoi SO e i suoi POSSO, attraverso la scoperta di essere in grado di fare qualcosa che pesca da ciò che è già in se stessi (emozioni, pensieri, stati d’animo).

Ti fa stare bene: è una coccola, un regalo per stare bene.

Fa stare bene chi lo riceve in regalo: anche le persone più scettiche o meno avvezze all’introspezione, scoprono il piacere di dare ascolto in maniera del tutto spontanea alle proprie emozioni e restano stupite e piacevolmente coinvolte da quanto emerge e quanto racconta di sé il componimento di parole e musica al quale, senza sforzo o imbarazzo alcuno, loro stesse hanno contribuito a dare forma e suono.

Vuoi provare anche tu questa esperienza?

Se desideri provare anche tu questa esperienza e dare forma e suono alle tue emozioni, invia un messaggio su whatsapp per fissare un appuntamento o avere maggiori informazioni.

 

CONTATTACICONTATTACICHATTA CON NOICHATTA CON NOICALCOLA IL PERCORSOCALCOLA IL PERCORSO